Come si costruiscono - Meridiane

Vai ai contenuti

Menu principale:

Come si costruiscono

 
 




Come si costruiscono

Come si costruiscono? In primo luogo da affrontare è la scelta della superficie sulla quale si deve realizzare l'orologio solare. Nel secondo procedimento è fondamentale determinare esattamente l'orientamento della parete per la progettazione della meridiana.




I metodi per la realizzazione pratica delle meridiane sono due: metodo analitico e grafico.
Quello analitico è basato in un sofisticato calcolo matematico per tracciare tutte le linee orarie, equinoziali, curve del solstizio d'estate e d'inverno, (volendo anche linee di date particolari es.anniversari compleanni ecc.)

Mentre quello grafico e basato nel tracciare linee servendoci di un filo a piombo e di una riga millimetrica compasso, ecc.

Una volta stabilito questo si passa all'esecuzione,nel calcolare la latitudine e longitudine il tempo vero locale del luogo. La declinazione della parete dove si realizzerà la meridiana.una volta fatto questo si passa alla realizzazione el tracciamento delle linee orarie e diurne
Le linee orarie si chiamano tali perchè a ciscuna di esse corrisponde una data ora nel momento in cui l'ombra del gnomone viene a coincidere con la linea oraria, dove all'estremita è posta la cifra dell'ora stessa
Le ore nelle meridiane sono disposte in ordine crescente da sinistra verso destra ossia in senso antiorario.
Mentre le linee diurne sono quelle iperbole che intersecano le linee orarie,vengono così definite perchè descrivono il percorso dell'ombra in una dato periodo dell'anno,es. Equinozi e solstizi e i vari mesi del calendario,rappresentate molto spesso con sinboli delle costellazioni dello zodiaco

Linee diurne e orarie






Curva del tempo medio detta lemniscata






Il Gnomone

Il gnomone o stilo,nella sua semplicità si può considerarlo il "cuore" della meridiana, è l'elemento che pur senza meccanismi consente il perfetto funzionamento dell'orologio solare.
Esso è soltanto una semplice asta mettallica sporgente, fissata al quadrante detta asse perchè deve essere parallelamente all'asse terrestre.
E' questa una condizione essenziale per il perfetto funzionamento della meridiana.

Nei calcoli progettuali è fondamentale stabilire la giusta posizione dello gnomone, e la sua lunghezza deve essere ben calcolata,tale da comportare la lettura essenzialmente sul punto in cui cade l'ombra proiettata dalla punta dello gnomone stesso.





Concluse le operazioni di calcolo si passa alla stesura di un disegno preliminare, per dare un taglio, una forma e una dimensione più opportune al quadrante.








Per quanto riguarda l'aspetto da dare alla meridiana è lasciato alla fantasia e al buon gusto del costruttore.

Una volta terminata, innegabile è la suggestione e l'emozione che suscitano nell'osservarle, perché sono la sintesi di una antica tecnologia di notevoli cognizioni astronomiche, matematiche e scientifiche, concretizzate attraverso espressioni artistiche.












Copyright © 2009 Brieda Giuliano




 
 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu